Maniago

L’abilità di Maniago nell’arte fabbrile è tale da avergli attribuito l’identificazione di “Maniago – città delle coltellerie”.
Negli ultimi anni le straordinarie abilità dei fabbri maniaghesi si sono adattate ai bisogni di un mercato sempre più esigente e differenziato e la diversificazione è stata la chiave per poter affrontare con successo le nuove sfide: la produzione classica si è evoluta in produzione altamente tecnologica per soddisfare specifiche nicchie di mercato.
La produzione di Maniago oggi vanta numerosi record internazionali che riconoscono Maniago come un riferimento mondiale per livello qualitativo, design e contenuto tecnologico dei suoi prodotti; i produttori maniaghesi sono infatti leader mondiali nei seguenti settori:
• Strumenti chirurgici
• Pale per turbine,
• Spatole per belle arti,
• Cavatappi di qualità e design raffinato
Le aziende maniaghesi sono inoltre vincitrici di numerosi premi internazionali come “Miglior azienda” e “Miglior prodotto” della fiera Blade Show di Atlanta, USA.
Nei secoli sono cambiate le metodologie di lavorazione, le tecnologie impiegate hanno ridefinito i parametri di lavoro, ma a Maniago è rimasta immutata la passione dei maniaghesi per il proprio lavoro e soprattutto la loro abilità nel creare strumenti: la magica combinazione tra abilità eccezionali e profonda passione riflette la centenaria cultura di Maniago che ancora oggi, dopo secoli, incanta il mondo.

FRIULI VENEZIA GIULIA

Il Friuli Venezia Giulia è una regione Italiana situata all’estremità nord orientale della penisola, caratterizzata da una grande varietà di tesori ambientali e storici.

Viaggiando in Friuli si può ammirare un’immensa varietà di paesaggi: dal mare, con le spiagge sabbiose di Lignano e Grado, note località turistiche, e le coste frastagliate di Trieste, alla pianura, piattissima, con distese di campi che, a seconda delle stagioni, assumono le tonalità del verde, del marrone, del giallo; dalla pedemontana e le colline (come quelle nel Collio che regalano vini pregiati e molto richiesti a livello internazionale) alle montagne: le splendide Dolomiti Friulane, le Alpi Carniche e le Alpi Giulie.

Alla grande varietà paesaggistica corrisponde un patrimonio culturale altrettanto ricco e variegato: trovandosi racchiusa tra Austria, Slovenia e Veneto, questa regione ha goduto nel corso dei secoli di varie influenze, che hanno contribuito a definire il peculiare bagaglio tradizionale friulano.

Oltre ai due capoluoghi più importanti, Udine e Trieste, centri che meglio rappresentano le due identità della regione (quella friulana, riferita al territorio presidiato da Udine, e quella giuliana, relativa invece all’area di Trieste), il Friuli vanta diversi luoghi di interesse storico, come ad esempio Aquileia, ricca di reperti dell’epoca romana; Cividale del Friuli, sede del primo ducato longobardo in Italia e Palmanova, dal 1960 Patrimonio Nazionale.

Il nome stesso “Friuli Venezia Giulia” deriva da ‘Forum Iulii’, ovverosia ‘Foro di Cesare’, nome antico dell’attuale Cividale del Friuli. La cittadina, fondata forse alla metà del II secolo a.C. come castrum, fu in seguito elevata da Giulio Cesare a forum (mercato). Il toponimo Friuli deriva quindi dal latino Forum Iulii, mentre la specificazione Venezia Giulia è stata aggiunta come riferimento ai veneziani e alla Gens Iulia.

Si trovano inoltre in Friuli alcuni dei “Borghi più belli d’Italia”, dove è possibile ammirare l’essenza autentica ed incontaminata della regione: Sesto al Reghena, Valvasone, Venzone e Poffabro.

Il Friuli Venezia Giulia è senza dubbio una delle realtà enogastronomiche più belle e variegate d’Italia. Il prodotto tipico per eccellenza è il prosciutto di San Daniele, conosciuto ed esportato in tutto il mondo, seguito dal formaggio di Montasio e dal prosciutto affumicato di Sauris.

Tra gli insaccati spiccano i salami, le soppresse, le salsicce e il musèt e pitina. I piatti tipici della tradizione regionale sono: il frico, piatto a base di formaggio e patate o cipolla, e la polenta. Il dolce regionale più diffuso è la Gubana, un involucro di pasta ripieno di frutta secca. Il Friuli Venezia Giulia è rinomato, inoltre, anche per la produzione di distillati, tra cui le grappe, da quelle tradizionali a quelle aromatizzate.

Il Friuli è molto famoso, in Italia e nel mondo, per la sua ricchezza di grandissimi vini e vitigni, come Friulano, Ribolla, Malvasia, Pinot Grigio, Pinot Bianco, Chardonnay, Sauvignon, Schioppettino, Refosco dal peduncolo rosso, Terrano, Tazzelenghe, Picolit, Verduzzo e tanto altro ancora…. Quanto elencato non solo costituisce per il Friuli un biglietto da visita enogastronomico di prim’ordine, ma è anche alla base di una tradizione industriale nel settore agroalimentare, che costituisce uno dei pilastri dell’economia sia a livello locale che nazionale, contribuendo a quell’immagine di qualità italiana per la quale siamo famosi nel mondo.